Cosa mi ha portato il corriere Clint Eastwood

Recentemente sono andato al cinema a vedere The Mule (Il Corriere), ultima fatica dell’ormai quasi novantenne Clint Eastwood. Nel tragitto dalla sala alla macchina, con i titoli di coda in testa e i biglietti ancora in tasca, ho preso la decisione di scrivere questo breve articolo. Lo scopo è duplice: rendere omaggio a uno dei... Continue Reading →

Avanti senza popolo. Il sonno dei progressisti e la sinistra da conservare di Jean-Claude Michéa

“La nottola di Minerva inizia il suo volo sul far del crepuscolo”. Così il filosofo Friedrich Hegel dipingeva la filosofia e la sua capacità di interpretare la realtà storica: quando un fenomeno ha compiuto il suo processo di formazione eccone un altro intravedersi subito all’orizzonte rendendo qualsiasi tentativo di comprensione del mondo futile e tardivo. ... Continue Reading →

Salutare il 2018 con Giacomo Leopardi

Nel ringraziare i lettori per l'interesse dimostrato nei confronti del Blog (sin dal suo lancio avvenuto lo scorso Novembre) e nell'augurare Buone Feste a tutti i suoi vecchi e nuovi sostenitori, il Team de LaPalude invita a dire addio al 2018 con la lettura di questa "operetta" di Giacomo Leopardi. Operette Morali - Dialogo di... Continue Reading →

Da Gollum a Sam Gamgee: La Brexit (im)possibile di J.R.R Tolkien

Leggendo il recente articolo dello storico Niall Ferguson sul Boston Globe intitolato Don’t let Brexit take the Tory out of Tolkien viene sicuramente da chiedersi cosa stia accadendo alla politica del Regno Unito se, nel bel mezzo della crisi che la attanaglia, essa sia giunta perfino al punto di spostare il dibattito sull’accordo per la... Continue Reading →

Dal borghese all’uomo-massa: Elémir Zolla e gli squilibri della modernità

“La civiltà moderna è come quell’antico tiranno che faceva recidere il pollice ai prigionieri per garantirseli inetti a scagliare una lancia, ma capaci di remare, seppure con scarso piglio.”(E. Zolla) Esordire con una parola tanto profonda quanto oramai logora significa voler avvisare il lettore stressato dal trambusto quotidiano che il testo a seguire non propone... Continue Reading →

La Lezione postuma di Sándor Márai sulla Storia, il Popolo e la Nazione

“Raramente l’uomo contemporaneo si fa cogliere preparato dal momento storico: il più delle volte scopriamo che nel mondo qualcosa è irrimediabilmente giunto alla sua fine mentre siamo in pigiama o ci stiamo facendo la barba” Così lo scrittore ungherese Sándor Márai preparava i lettori ad affrontare il viaggio all’interno delle sue "confessioni" sull'Ungheria e l'Europa... Continue Reading →

La fine dell’Austria-Ungheria e la crisi dell’UE: Leggere Joseph Roth a Bruxelles 

Cosa hanno in comune la Finis Austriae, ossia il periodo che vede la dissoluzione di quell'Impero Austro-Ungarico (1867-1918) deliziosamente e lucidamente raccontato dallo scrittore di origini ebraiche Joseph Roth, con l’odierna crisi dell’Unione Europea? “Niente" apparentemente. “Tutto”, direbbe beffardo il Saladino delle Crociate di Ridley Scott. Se da un lato, infatti, appare logicamente impensabile azzardare... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: